Gnocchi che passione

Gli gnocchi sono uno dei primi che racchiudono in pochi ingredienti le capacità della cucina Monferrina di raccontare l’economia famigliare. Fatti di volta in volta con gli ingredienti di cui la cascina disponeva non è difficile trovarli agli spinaci alla zucca, con barbabietole o patate. Nella maggior parte dei casi il condimento è costituito da un’avvolgente abbraccio a base di formaggio per esaltare la piacevole consistenza fondente di questo delizioso primo.

Gnocchi al Montebore

Ingredienti per 4 persone

Per gli gnocchi:
1 kg di patate
200 g di farina
1 uovo
sale

Per il condimento:
200 g di Montebore
200 ml di latte
sale e pepe

Lavate le patate e lessatele in acqua leggermente salata. Scolatele, sbucciatele, e passatele allo schiacciapatate, lasciando ricadere il passato sul piano da lavoro infarinato. Lavorate le patate con le mani, unendo l’uovo e un pizzico di sale; aggiungete poi, poco alla volta, la farina, fino a ottenere un impasto consistente e morbido. Suddividetelo in fette spesse almeno un centimetro e lavoratele in modo da ricavare dei filoncini di pasta della dimensione di un dito, quindi tagliateli in tanti pezzetti della lunghezza di 3 cm circa. Rigate gli gnocchi sul retro di una forchetta, infarinateli e lasciateli riposare su un vassoio. Poco prima di andare a tavola sciogliete nel latte il formaggio ridotto a pezzetti in una padella antiaderente dal bordo alto, unite gli ingredienti a fiamma bassissima mescolando regolarmente. Cuocete gli gnocchi tuffandoli pochi per volta in acqua bollente salata; scolateli man mano che salgono a galla e disponeteli nella padella del condimento. Mescolate e servite.

WhatsApp chat