Monale d’Asti

Editoriale monale

Monale è un piccolo centro, abitato da 1000 anime, come alcuni dei paesi del Monferrato è caratterizzato da edifici che raccontano una storia importante attraverso castelli e palazzi. Spesso trionfa il rosso dei mattoni e dei coppi. Boschi, campi, vigneti, sormontano le morbide colline regalando una vista sempre diversa a seconda delle stagioni. Nonostante il centro sia piccolo, la vicinanza ad Asti ha fatto sì, che si sviluppassero aziende metal meccaniche e, parallelamente, realtà legate alla tradizione agricola e casearia.
Passeggiando per Monale, tanti piccoli negozi caratterizzano le vie, dando ai residenti l’opportunità di non spostarsi per gli acquisti, permettendo, soprattutto alle persone anziane l’indipendenza. Ma non mancano realtà artistiche, reinserimenti sociali e obiettivo del comune, è la coesione degli abitanti, siano essi monalesi che di altre provenienze.
La scuola materna ed elementare è un fiore all’occhiello del centro, una grande area verde attrezzata per lo svago dei piccoli studenti, circonda l’edificio scolastico caratterizzato da un aereo donato al paese una ventina di anni fa.
Una effervescente Pro Loco si occupa di rallegrare con specialità come bagna cauda, chiacchiere e piatti della tradizione locale, durante le feste e le ricorrenze che vedono gli abitanti partecipare con orgoglio di appartenenza poco esteriore ma molto sentito, che è tipico dei monferrini. Ecco abbiamo cercato di raccontare nelle pagine di questo magazine quello che siamo, che siamo stati, che vogliamo essere poche parole e tante immagini per ritrovarci come su di un album di famiglia!
Il sindaco Sergio Magnetti

WhatsApp chat